*** COMUNICAZIONE IMPORTANTE: Lo spettacolo DRUG GOJKO di cui abbiamo dato notizia nel post precedente (Roma 26 gennaio, Forte Fanfulla) si terrà alle ore 19:00 diversamente da quanto già comunicato ***


===

SCARICA LA LOCANDINA:  http://www.cnj.it/INIZIATIVE/volantini/AnghiariSansep2014.jpg

----- Original Message -----
Sent: Tuesday, January 21, 2014 1:36 PM
Subject: Anghiari e Sansepolcro ricordano il Giorno della Memoria

Regione Toscana
 
Anghiari e Sansepolcro ricordano il
 
GIORNO DELLA MEMORIA
2014
 
con incontri, spettacoli e performance
 
 
 
Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 Gennaio di ogni anno come giornata in commemorazione delle vittime del nazismo, dell’Olocausto e in onore di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati. In questo giorno si celebra la liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, avvenuta il 27 Gennaio 1945 ad opera delle truppe sovietiche dell’Armata Rossa.
 
Quest’anno, a 70 anni dalla Liberazione della Toscana, nei due comuni della Valtiberina, si terranno performance, presentazioni di libri, concerti e spettacoli a ricordo del coraggio di tanti uomini e donne che si opposero alla dittatura.
 
 
 
ANGHIARI
 
 
Sabato 25 Gennaio ore 17:30
BIBLIOTECA COMUNALE DI ANGHIARI
Presentazione Libro Giorgio Sacchetti
RENICCI 1943.
Internati anarchici: storie di vita del Campo n.97
Interviene Claudio Silingardi, Direttore Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia
 
 
 
Sabato 25 Gennaio ore 21:30
TEATRO COMUNALE DI ANGHIARI
Pulpito dedicato a
SCORDATELO ANCORA
Memorie permesse e omissioni (più o meno volontarie)
Performance teatrale e musicale ‘aperta’
 
 
 
Domenica 26 Gennaio ore 11:00
LA STAZIONE DI ANGHIARI-RENICCI: 4 CHILOMETRI E 400 METRI
Marcia dei prigionieri deportati dalle isole di confino del Mediterraneo e dalla ex-Jugoslavia più Rancio domenicale dell’internato
(Degustazione del “rancio dell’internato” gratuita, si consiglia comunque la prenotazione: 0575 1824380 info@...)
 
 
 
Domenica 9 Febbraio ore 18:00
TEATRO COMUNALE DI ANGHIARI
7 (erano i fratelli cervi)
con Gianni Micheli,Luca Baldini e Massimiliano Dragoni
regia:Andrea Merendelli
Teatro di Anghiari-Officine della Cultura
 
 
 
SANSEPOLCRO
 
 
Giovedì 23 Gennaio ore 10:30
TEATRO ex INPDAP
Associazione Cultura della Pace
TATIANA E ANDRA BUCCI
due sorelle deportate ad Auschwitz nel Marzo del 1944 incontrano gli studenti della Valtiberina
 
Sabato 25 Gennaio ore 10:30
EX-POSTE, in collaborazione con Liceo Città di Piero
Presentazione Libro Giorgio Sacchetti
RENICCI 1943.
Internati anarchici: storie di vita del Campo n.97
Interviene Claudio Silingardi, Direttore Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia
 
Sabato 1 Febbraio ore 15:00
CIMITERO DI SANSEPOLCRO
Sacrario dei Caduti Ex-Jugoslavia
Performance Teatrale a cura di Laboratori Permanenti, Caterina Casini.
 
Lunedì 10 Febbraio ore 10:30
7 (erano i fratelli cervi)
con Gianni Micheli, Luca Baldini e Massimiliano Dragoni
regia:Andrea Merendelli
Teatro di Anghiari-Officine della Cultura
 
 
PER INFO
Tel. 0575-1824380
 
 
 
 
 
 
Teatro di Anghiari
via Bozia, 3
52031 ANGHIARI - AR
0575 788659
teatrodianghiari@...
Skype: teatro.anghiari
Facebook: Teatro di Anghiari


===

Dall'Autore del libro Giorgio Sacchetti riceviamo e volentieri divulghiamo (per contatti: sacchetti.giorgio @ gmail.com ):

Renicci 1943

Internati anarchici: storie di vita dal Campo 97 


Pagine: 236
Formato: 14 x 21
Data pubblicazione: Novembre 2013
Editore: Aracne
Prezzo: 16,00 €
ISBN: 978-88-548-6538-9

Renicci è stata una vergogna tutta italiana, protrattasi oltre il 25 luglio. Questo volume, punto di arrivo di un percorso di studi e ricerche trentennale, si pone l’obiettivo di mantenere viva la memoria e l’identità di quel centinaio di connazionali, antifascisti non conformi e fuori ordinanza, che nell’agosto e settembre 1943 – sotto il regime militare di Badoglio – si trovarono, a fianco di migliaia di altri fratelli di etnia slava, anche loro reclusi nel famigerato campo d’internamento di Renicci d’Anghiari nella Valtiberina toscana. Lo studio si basa sulle biografie misconosciute, sorprendenti e “anomale” di 118 prigionieri e sulla storia di vita del comandante partigiano Beppone Livi. La complessiva vicenda fa anche emergere, nel ruolo di protagonisti negativi, servitori dello Stato – quali Marcello Guida (direttore di Ventotene) e Giuseppe Pistone (comandante di Renicci) – che sono espressione evidente di “continuità” nella transizione fascismo - democrazia.

info e richieste al link: