[na srpskohrvatskom: Bjekstvo iz koncentracionog logora “Casermette” – 75. godišnjica, 22.9.2018.god.

http://www.cnj.it/home/sr-yu/37-vrijednosti/8901-colfiorito2018sh.html ]


Con il patrocinio di: Regione Umbria Comune di Foligno

 

sabato 22 settembre 2018

nella Sala Convegni del Parco di Colfiorito, presso le Casermette

06034 Colfiorito di Foligno (PG)

 

Di più di 1500 internati nel campo di concentramento delle Casermette di Colfiorito – antifascisti jugoslavi in grande maggioranza originari del Montenegro, deportati per essersi opposti alla occupazione italiana delle loro terre – circa 1200 scapparono al calare del buio il 22 settembre 1943. Questi fuggiaschi, assieme a migliaia di altri provenienti da decine e decine di simili campi e luoghi di confino e prigionia, trovarono rifugio e protezione da umili e coraggiose famiglie di contadini e montanari nelle località più remote della dorsale appenninica, dove parteciparono ai primi fuochi della Resistenza italiana

 

La fuga dalle Casermette –
75° Anniversario



Convegno e rappresentazione teatrale per celebrare l'anniversario della grande fuga

ORE 10:00–18:30

Convegno

Sistema concentrazionario fascista / Resistenza e partecipazione degli jugoslavi nel Folignate e nel Centro Italia / Politiche della memoria dell'internamento e della Resistenza / Iniziative per le Casermette di Colfiorito

RELAZIONI DI: Manlio Marini (Officina della Memoria di Foligno) – Andrea Giuseppini (Campifascisti.it) – Luciana Brunelli (storica) – Alessandra Kersevan (storica) – Giuseppe Lorentini (Campocasoli.org) – Angelo Bitti (storico) – Andrea Martocchia (Jugocoord Onlus)

INTERVENGONO NELLA DISCUSSIONE: Testimoni degli eventi, Sindaco di Montecavallo (MC), Sindaco di Casoli (CH), presidenza Jugocoord Onlus, presidenza ANPPIA nazionale, ANPI comitati provinciali Perugia e Macerata e numerose sezioni locali, ANED Umbria. SONO INOLTRE INVITATI: Sindaco di Foligno, Assessori e Funzionari in rappresentanza del Comune e del Parco di Colfiorito, presidenza della Regione Umbria, Ass. Partigiani (SUBNOR/SOBNOR) del Montenegro, Com. Gherush92, Fondazione Basso, congiunti di antifascisti ex-prigionieri...

ORE 17:00

Spettacolo teatrale

DRUG GOJKO

Monologo di Pietro Benedetti



 

Lo spettacolo, che si avvale della testimonianza diretta di Marignoli, riguarda la storia locale, nazionale ed europea assieme, nel dramma individuale e collettivo della Seconda guerra mondiale. Una storia militare, civile e sociale, riassunta nei trascorsi di un artigiano, vulcanizzatore, del Novecento, rievocati con un innato stile narrativo, emozionante quanto privo di retorica. Regia di Elena Mozzetta. Produzione CP ANPI Viterbo. Ideato da Giuliano Calisti e Silvio Antonini. Testi teatrali Pietro Benedetti, Editore Davide Ghaleb. Consulenza letteraria Antonello Ricci. Musiche Bevano Quartet e Fiore Benigni. Foto Daniele Vita. Sullo spettacolo si veda anche la nostra pagina dedicata.

Pranzo a cura della "Botteguccia del Campo 64"
<< L'Osteria è specializzata in una cucina del territorio che segue la stagionalità. Quindi non possiamo essere precisi sulle singole pietanze, ma orientativamente proponiamo come antipasto una decina di assaggi, soprattutto di legumi e verdure, come primo due portate, delle quali una sicuramente al tartufo (di stagione), un secondo, vino, acqua, dolce, grappa, caffè.  Tutto può essere offerto a € 20,00 ai partecipanti al convegnoPer le prenotazioni chiamare il numero 349-3440350 specificando che siete partecipanti al convegno! >>

 
Sul sito di Jugocoord Onlus seguiranno tutti gli aggiornamenti sul Programma della giornata