13/2/2012, Bruno Vespa manipola la foto dei fucilati di Dane ( http://www.diecifebbraio.info/2012/02/raiuno-13-febbraio-2012-alessandra-kersevan-a-porta-a-porta/ )

Si è tenuto il giorno sabato 10 febbraio 2018 a Torino, presso il caffé Basaglia, in via Mantova 34 dalle ore 10 alle 17.30, il convegno nazionale: GIORNO DEL RICORDO, UN BILANCIO

 

Grande il successo del nostro Convegno, che ha visto un centinaio di partecipanti, con relazioni di alto livello ed i saluti, tra gli altri, del vicesindaco Montanari, presente in sala con un assessore, e della presidente nazionale dell'ANPI Carla Nespolo:

 

 

 


Annuncio e locandina


Obiettivo dell'iniziativa, promossa dalla associazione Jugocoord Onlus e dalla rivista di storia critica Historia Magistra, è una analisi delle conseguenze della istituzione del "Giorno del Ricordo" (Legge n.92 del 2004) e delle sue celebrazioni sino ad oggi. Attraverso qualificate relazioni scientifiche saranno investigate le ricadute dell'inserimento del "Giorno del Ricordo" nel calendario civile della Repubblica, che appaiono molto pesanti a livello politico, culturale e di autopercezione identitaria della Nazione, nonché a livello didattico-scientifico e financo per le casse dello Stato. Per converso, ad oggi il numero totale delle persone alla cui memoria sono stati attribuiti i riconoscimenti previsti dalla Legge è di appena 341, di cui "infoibati" in senso stretto una minima frazione, mentre la gran parte di queste figure sono appartenenti alle forze armate o personale politico dell'Italia fascista, senza contare gli episodi che non hanno niente a che fare con la narrazione ufficiale delle "più complesse vicende del confine orientale" cui si riferisce la Legge. Tutto ciò considerato, il 2 aprile 2015 la stessa Segreteria Nazionale dell'ANPI chiese di interrompere quantomeno l'attribuzione di onorificenze e medaglie della Repubblica, mentre nel 2017 numerose personalità antifasciste in una Lettera Aperta al MIUR hanno invocato un drastico cambiamento di rotta rispetto alla modalità revisionista e rovescista con cui l'argomento è trattato nelle scuole.


Al convegno sono previsti gli interventi di Bruno Segre, Umberto "Eros" Lorenzoni, Angelo Del Boca, Angelo d'Orsi, Alessandro "Sandi" Volk, Gabriella Manelli, Marco Barone, Nicola Lorenzin, Davide Conti, Claudia Cernigoi, Alessandra Kersevan. A seguire dibattito.


Promuovono:
Coordinamento Nazionale per la Jugoslavia Onlus
rivista Historia Magistra

Hanno aderito finora:
ANPPIA (Ass. Naz. Perseguitati Politici Italiani Antifascisti) nazionale e sezioni di Torino, Genova e Cuneo
comitati ANPI (Ass. Naz. Partigiani d'Italia) regionale Piemonte e provinciali di Treviso e Brescia, sezioni ANPI di Grugliasco (TO), sez. Chivasso (TO), sez. Montebelluna A. Boschieri "D'Artagnan"(TV), sez. Casale Monferrato (AL), sez. Avigliana (TO), sez. Bassi Viganò Milano, sez. Valle Elvo e Serra “Pietro Secchia” (BI), Trofarello (TO)
AICVAS (Ass. Italiana Combattenti Volontari Antifascisti di Spagna)
CIVG (Centro Iniziative Verità e Giustizia)
Centro Studi Italia-Cuba
Comitato di lotta antifascista antimperialista e per la memoria storica (Parma)
Redazione di Marx21.it
Casa Rossa Milano
Comitato contro la guerra Milano

 

La locandina in formato PDF:

 


 

Programma definitivo

 

Ore 10:00 Saluti

ANPPIA nazionale (Boris Bellone)

Messaggio di Umberto "Eros" Lorenzoni (partigiano, ANPI Treviso)

Messaggio di Angelo Del Boca (partigiano)

Messaggio di Lidia Menapace (partigiana)

ANPI di Grugliasco (Fulvio Grandinetti)

Comune di Torino (Guido Montanari, vicesindaco)

ANPPIA Torino (Bruno Segre)

Ore 10:15 Introduzione

Angelo d'Orsi: La lunga marcia del revisionismo

Ore 11 Prima sessione (modera Angelo d'Orsi)

Alessandro "Sandi" Volk: Chi premia la Repubblica?

Marco Barone: Quanto ci è costato il Giorno del Ricordo

Ore 12:00 Intermezzo

Sguardo su di un secolo. La storia istriana della famiglia Lorenzin (Video di Nicola Lorenzin, presentato dal regista)

Ore 13:00 Intervallo

Ore 14:30 Altri messaggi di saluto

Messaggio di Carla Nespolo (presidente nazionale ANPI)

Messaggio di Miriam Pellegrini Ferri (partigiana)

Saluti di ANPPIA Genova (Alessandro Paoletti)

Saluti di AICVAS (Italo Poma)

Saluti di ANPI di Chivasso (Vinicio Milani)

Ore 15:00 Seconda sessione (modera Andrea Martocchia)

Davide Conti: La questione dei criminali di guerra italiani

Claudia Cernigoi: Foiba volante e altre nuovissime fantasticherie

Alessandra Kersevan: Come si impone la Storia per legge

Messaggio dal Comitato di Parma

Ore 16:30 Conclusioni

Conclusioni di Jugocoord Onlus (Andrea Martocchia)

Interventi dal pubblico

Conclusioni di Historia Magistra (Angelo d'Orsi)

 

 


Saluto di Carla Nespolo

 

Cari amici relatori e partecipanti al convegno, v'invio il mio più affettuoso saluto e augurio di Buon Lavoro e buon studio. Se fossi stata in Piemonte avrei partecipato , poiché una riflessione nel decennale della votazione del " Giorno del Ricordo " è quanto mai necessaria e utile, in particolare nel momento in cui tale giornata è troppe volte accompagnata da muscolose esibizioni di filo-fascismo. Nel nostro Piemonte come in altre parti d'Italia. Le sofferenze delle popolazioni del confine orientale vanno certamente ricordate e compiante, ma in un quadro storico serio e non in una inqualificabile gazzarra fili-fascista. L'uso pubblico della storia è tema importante, che puo' produrre anche risultati positivi , se serve ad estendere a nuovi soggetti la conoscenza storica e non se la storia viene strumentalizzata a fini di lotta politica contingente. In tempi così difficili per un risorgente e pericoloso fascismo, e' importante il ruolo degli storici e degli intellettuali in generale. La conoscenza e' il vero nemico del fascismo e del nazismo. Un caro saluto al presidente dell'Anppia , al prof. D'Orsi e agli altri relatori e partecipanti. Cordialmente Carla Nespolo

 

 


Atti del Convegno

 

Gli Atti del Convegno sono in preparazione a cura della rivista Historia Magistra

 

 


Disinformazione preventiva sul Convegno e indisponibilità della sala inizialmente prenotata

 

Come già successo in molti altri casi, su questi temi qualche esponente delle istituzioni, imponendo per legge (proprio in virtù della Legge n.92 del 2004) una certa scrittura della Storia, ha cercato di negare la parola agli studiosi non allineati. Attraverso la stampa siamo stati infatti informati che il Comune di Torino ed il Direttore del Museo delle ex Carceri "Le Nuove", cedendo alle pressioni di quel gigante della politica italiana che risponde al nome di Maurizio Gasparri, avrebbero negato la sala conferenze già prenotata. Il Comune, per bocca del vicesindaco Montanari poi intervenuto di persona al Convegno stesso, ha in realtà spiegato essersi trattato di un "difetto di comunicazione". Rimane il fatto che tali tentativi di censura si ripetono ogni anno nella maggiorparte dei Comuni d'Italia: è stato precisamente questo il tema del Convegno, la cui attualità e pregnanza è stata dunque così dimostrata per l'ennesima volta. Perciò esso si è tenuto ugualmente, ma in una sala diversa, non istituzionale. [a cura di Jugocoord Onlus]

 

 


Rassegna stampa

 

Foibe: vergogna ennesimo convegno giustificazionista
Comunicato Stampa di Maurizio Gasparri, 1 febbraio 2018

Foibe, il convegno della vergogna. Gasparri: «L’Anpi offende le vittime»
di Augusta Cesari, su Il Secolo d'Italia di mercoledì 31 gennaio 2018

Foibe, il convegno che non c'è
su La Stampa del 1 febbraio 2018

Torino. Un convegno “bufala” contro le vittime delle Foibe
di Lucia Bellaspiga, su Avvenire di giovedì 1 febbraio 2018
[N.B. segnaliamo quest'ultimo in quanto esempio da manuale di intimidazione a mezzo stampa e disinformazione strategica. Infatti: (a) non è stata prodotta alcuna locandina del convegno e dunque nessuna stella rossa vi campeggia; (b) il direttore del carcere aveva promesso la sala ai rappresentanti dell'ANPPIA e non ha mai utilizzato con noi i toni sprezzanti qui riportati... ma è evidente che da ieri, dopo le intimidazioni di Gasparri, è sottoposto a pressioni enormi; (c) il paragone tra Jugocoord e << l’associazione nostalgici del Terzo Reich >> merita una risposta in sede giudiziaria. Sulla autrice Lucia Bellaspiga, non nuova a questo tipo di operazioni "giornalistiche", segnaliamo ad esempio quanto fatto notare da C. Cernigoi nel 2015 e nel 2017.]
Da pagina FB di L. Bellaspiga
Da pagina FB di L. Bellaspiga

Foibe: il Comune nega la sala al convegno "giustificazionista"
di Diego Longhin, su La Repubblica del 2 febbraio 2018

10 febbraio a Torino. Su quel convegno che, per qualcuno, “non s’ha da fare”, ma non si capisce perchè
di Laura Matelda Puppini, su Nonsolocarnia.info del 3 febbraio 2018

Foibe, la lunga marcia del revisionismo storico
di Angelo d'Orsi, su Il Manifesto del 10.2.2018

„Dan Sjećanja“ 2018.
Vladimir Kapuralin, na sajtu SRP, 11.2.2018.

Un Ricordo da aggiustare
di Fabrizio Salmoni, su Maverick del 12 febbraio 2018

Il trionfo della menzogna: le foibe
di Angelo d’Orsi, su MicroMega del 20 febbraio 2018

Giorno del ricordo: un bilancio
di Andrea Martocchia, su La Città Futura del 24 febbraio 2018