Riportiamo di seguito il testo di un manifesto affisso in questi giorni a Sulmona (AQ), su iniziativa del Centro Studi e Ricerche Carlo Tresca, per ricordare i circa duecento slavi mandati a morire a Dachau dopo che il direttore del carcere della Badia dove erano detenuti aveva permesso invece ai prigionieri alleati di fuggire...

Invito all’inaugurazione della mostra “Quando morì mio padre. Disegni e testimonianze di bambini dai campi di concentramento italiani al confine orientale” in programma a Fogliano (GO) il giorno giovedì 19 aprile 2018

[Aggiornamento 21 febbraio 2018] L’attentato di Sarajevo (28 giugno 1914) ad opera del giovanissimo patriota jugoslavo Gavrilo Princip è usato dall’Austria-Ungheria come pretesto per la aggressione alla Serbia e lo scoppio della Prima Guerra Mondiale. Prima ancora che l’Italia entri in conflitto, nell’agosto dello stesso anno, sette italiani ispirati a ideali garibaldini e internazionalisti partono volontari per combattere al fianco dei Serbi: in cinque periranno al primo scontro...