Il testo integrale della

DICHIARAZIONE DI SLOBODAN MILOŠEVIĆ

in apertura del "processo di difesa" dinanzi al
"TRIBUNALE AD HOC PER I CRIMINI COMMESSI SUL
TERRITORIO DELLA EX JUGOSLAVIA" DELL'AIA (OLANDA)

(31 AGOSTO -- 2 SETTEMBRE 2004)

è integralmente leggibile sul nostro sito

Esso è inoltre pubblicato dall'editore Zambon:




IN DIFESA DELLA JUGOSLAVIA
IL J’ACCUSE DI SLOBODAN MILOŠEVIĆ DI FRONTE AL “TRIBUNALE AD HOC” DELL’AIA


Zambon Editore (Frankfurt, 2005)
240 pagine, 10 euro
ISBN 88-87826-33-1 - scarica la copertina in formato PDF                         

Distribuzione:                                                                                      Slobodan Milosevic
• per l'Italia
# nelle librerie:
CDA – Bologna
# altri:
Achab
Via Caroto 2/a – 37131 Verona
Tel.: 045 8489196 – Fax: 045 8403149
info @ edizioni-achab.it – www.edizioni-achab.it
# distribuzione militante:
rivolgersi ad ICDSM-Italia (vedi in fondo)
• per l'estero
rivolgersi a Zambon Editore, Francoforte sul Meno (Germania)
zambon @ zambon.net - Tel. 069/779223 Fax 069/773054


Il testo integrale della presentazione della autodifesa dinanzi al “tribunale ad hoc” dell’Aia, ed altri testi inediti di Slobodan Milošević.

a cura della Sezione Italiana del Comitato Internazionale per la Difesa di Slobodan Milošević (ICDSM Italia)

Da capro espiatorio ad accusatore: Milošević punta il dito sulle potenze che hanno voluto la distruzione della Jugoslavia – vera prima tappa della
“guerra permanente” per il Nuovo Ordine Mondiale.

Tra le idiozie e le infamie messe in circolazione dall’ideologia che ha accompagnato la guerra contro la Jugoslavia, una spicca in modo particolare: il processo all’Aia contro Milošević [...] A pronunciare tale requisitoria è in primo luogo un paese che, ancora nel secondo dopoguerra, non è indietreggiato dinanzi ad alcuna infamia nel tentativo (fallito) di assogettare i popoli dell’Indocina: qui, ancora ai giorni nostri, innumerevoli bambini, donne e uomini continuano a portare nel loro corpo martoriato i segni dell’indscriminata guerra chimica condotta dagli aspiranti padroni del pianeta. D’altro canto, per ironia della storia, la farsa giudiziaria contro Milošević  va avanti mentre, nonostante la censura, trapelano particolari agghiaccianti su Guantanamo e Abu Ghraib. [...]”
Domenico Losurdo

“[...] Determinanti per la istituzione del Tribunale Internazionale per i Crimini in Jugoslavia (in sigla: ICTY) le pressioni esercitate da Madeleine Albright quale ambasciatore USA alle Nazioni Unite. Quegli stessi USA che si sono sempre opposti alla costituzione del Tribunale Penale Internazionale (in sigla: TPI), non consentendo che i cittadini degli Stati Uniti vengano sottoposti al giudizio di autorità giudiziarie diverse dalle loro, in ossequio alle ambizioni imperialistiche degli USA. In Italia ne abbiamo avuto (fra gli altri) un doloroso esempio per l’eccidio del Cermis ad opera di piloti USA sottratti al giudizio dell’autorità giudiziaria italiana e sostanzialmente assolti negli USA.
Per quanto riguarda la costituzione dell’ICTY va osservato che la Carta dell’ONU non consente la possibilità, per il Consiglio di Sicurezza, di creare “tribunali ad hoc” da ritenere discriminatori ed organizzati per colpire i nemici USA. [...]”
Giuseppe Mattina


Ponte di Carla           INDICE:

Introduzione: Domenico Losurdo........................................................3
Processo Milošević: un “processo alle intenzioni”..........................9
(a cura di ICDSM-Italia)
Lettera al Presidente Milošević.......................................................37
di Miriam Pellegrini Ferri e Spartaco Ferri
Sulle illegalità del processo contro Slobodan Milošević:
Giuseppe Mattina.................................................................................39
DICHIARAZIONE DI SLOBODAN MILOŠEVIĆ......................45
in apertura del “processo di difesa” dinanzi
al “Tribunale ad hoc per i crimini commessi
sul territorio della ex-Jugoslavia” dell’Aia (Olanda)
31 agosto-2 settembre 2004
Legenda: nomenclatura ed acronimi: ............................................199
Ausilio per la lettura dell’Autodifesa
Allegato 1:
Discorso di Milošević a Campo dei Merli, 28 giugno 1989........211
Allegato 2:
Slobodan Milošević si rivolge alla nazione, 2 ottobre 2000........219
Allegato 3:
Lettera di Milošević all’opinione pubblica, agosto 2003.............229
SCHEDA: ICDSM ..............................................................................239



Presidente ad interim della Sezione Italiana dell’ICDSM:
Miriam Pellegrini Ferri
Per il contributo prezioso, fornito per la realizzazione di questo
libro, ringraziamo tra gli altri: A. Amoroso, C. Bettio, O. Darić ,
C. Ferretti, S. Ferri, D. Losurdo, M. Marianetti, A. Martocchia, G.
Mattina, I. Paviˇcevac, B. Stradcutter, F. Zuddas.

Questo testo è stato realizzato interamente grazie al lavoro volontario
dei membri e dei simpatizzanti dell’ICDSM e grazie ai proventi
della sottoscrizione popolare per la difesa di Slobodan Milošević.
Il ricavato della vendita di questo libro va a copertura delle spese
dell’ICDSM e della difesa legale di Milošević.



Il libro è il frutto di un lavoro collettivo, coordinato dalla Sezione Italiana del Comitato Internazionale per la Difesa di Slobodan Milošević (ICDSM-Italia). La traduzione è basata sulle trascrizioni "ufficiali" in lingua inglese e francese, che si possono reperire al sito internet del "Tribunale ad hoc":

Nota (settembre 2009): le trascrizioni ufficiali del "processo" non si trovano più ai siti
http://www.un.org/icty/transe54/transe54.htm (IN ENGLISH)
http://www.un.org/icty/transf54/transf54.htm (EN FRANCAIS)
Esse non sono sparite, ma è diventato più complicato reperirle.
Dalla pagina iniziale bisogna cliccare "The cases" - http://www.icty.org/action/cases/4 - poi si può cercare il nome dell'accusato; da lì si apre una pagina da cui si accede a "Legal documents" e da qui finalmente a "Transcripts".

"Trial" trascriptions have not disappeared, but it has become more difficult to find them.
From the home page it is necessary to click on "The cases" then one has to look for the name of the accused: from there, through another page one gets access to "Legal documents" and from there, finally, to "Transcripts".

Uvodna rec Predsednika Miloševića u Hagu 31. avgusta i 1. septembra 2004.:
http://www.sloboda.org.yu/uvodnarecC.htm  - cirilica;
http://www.sloboda.org.yu/uvodnarecL.htm  - latinica.


Ulteriori informazioni ed aggiornamenti ai siti internet:

http://www.sloboda.org.yu/ (Associazione Libertà/Sloboda)
http://www.icdsm.org/ (Comitato internazionale per la difesa di Slobodan Milošević)
http://www.pasti.org/milodif.html (sezione italiana dell’ICDSM)
http://www.free-slobo.de/ (sezione tedesca dell’ICDSM)
http://www.free-slobo-uk.org/ (sezione britannica dell’ICDSM)
http://www.icdsm-us.org/ (sezione statunitense dell’ICDSM)
http://www.icdsmireland.org/ (sezione irlandese dell’ICDSM)
http://www.wpc-in.org/ (Consiglio mondiale per la pace/World Peace Council)
http://www.geocities.com/b_antinato/ (Centro antiNATO dei Balcani)
http://it.groups.yahoo.com/group/jugoinfo (Notiziario JUGOINFO del
Coordinamento Nazionale per la Jugoslavia, Italia)

http://www.domovina.net/Icty/eng/room1.ram
http://hague.bard.edu/video.html
http://tribunal.freeserbia.com






COMITATO INTERNAZIONALE PER LA DIFESA DI SLOBODAN MILOSEVIĆ

ICDSM     Sofia - New York - Mosca     www.icdsm.org

* * *
Velko Valkanov, Ramsey Clark, Alexander Zinoviev (Co-Presidente),
Klaus Hartmann (Presidente del Comitato), Vladimir Krsljanin (Segretario), Christopher Black (Presidente, Comitato Giuridico),
Tiphaine Dickson (Portavoce Legale)
* * *

ICDSM - Sezione Italiana

c/o GAMADI, Via L. Da Vinci  27
00043 Ciampino (Roma)
fax +39-06-4828957
email: icdsm-italia @ libero.it

IL NOSTRO SITO INTERNET:
http://www.pasti.org/linkmilo.html




*** APPELLO ***

Senza mezzi finanziari, la difesa di Milošević non ha chances.

Il "Tribunale" garantisce solamente le spese essenziali per il viaggio dei "testimoni" in occasione delle udienze; ma tutte le spese di documentazione, comunicazione, gli spostamenti per la preparazione delle udienze, i contatti e tutte le attivita' dei consulenti legali di Milošević (da non confondere con gli "avvocati d'ufficio" imposti dall'accusa) e del Comitato di difesa vanno autofinanziate. Inoltre, servono soldi per pubblicare i testi relativi al "processo- farsa", poiche' la loro diffusione via internet ha una presa limitata, e con il trascorrere del tempo queste informazioni andrebbero perdute.
Si valuta che sia indispensabile raccogliere almeno 10mila euro al mese per far fronte a tutte le necessita' di assistenza legale, di documentazione e di comunicazione. Le sottoscrizioni piu' regolari e consistenti finora sono arrivate dalla Serbia e dalla Germania, dove esiste una nutrita comunita' di emigrati, per un ammontare mensile di poche centinaia di euro in tutto.

Si badi bene: NON ESISTONO ALTRE FONTI DI FINANZIAMENTO.
Una legge passata dal Parlamento serbo nella primavera 2004 - che in linea di principio avrebbe garantito una parziale copertura delle spese - e' stata subito "congelata" in seguito alle minacce occidentali. Una qualsivoglia campagna di finanziamento su basi volontarie a Belgrado e' praticamente irrealizzabile. A causa delle scelte estremistiche, in senso neoliberista, del regime instaurato il 5 ottobre 2000 la situazione sociale e' disastrosa, la disoccupazione dilaga, i salari sono da fame, chi ha i soldi per mangiare li tiene ben stretti e solo in pochi casi e' disposto a rischiare la galera (o peggio: vedi le torture in carcere nella primavera 2003, durante la cosiddetta "Operazione Sciabola") in attivita' politiche o di solidarieta' a favore di Milošević: il quale viene tuttora demonizzato dai media locali - oramai tutti in mano a societa' occidentali, soprattutto tedesche - esattamente come da noi. A tutti deve essere infine chiaro - se ancora ci fosse bisogno di ripeterlo - che al di la' delle menzogne giornalistiche NON ESISTE ALCUN "TESORO NASCOSTO" DI MILOŠEVIĆ, e che il nostro impegno per la sua difesa e' insostituibile oltreche' indispensabile.

La Sezione Italiana dell'ICDSM, ringraziando tutti quelli che hanno finora contribuito alla campagna di autofinanziamento (nel corso di un anno sono stati raccolti circa 2500 euro dall'Italia), chiede che lo sforzo in tal senso prosegua, cosi' come sta proseguendo in tutte le altre realta' nazionali.

CONTRIBUISCI E FAI CONTRIBUIRE:

Conto Corrente Postale numero 86557006
intestato ad Adolfo Amoroso, ROMA
causale: DIFESA MILOŠEVIĆ